Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Cerca

Cure ginecologiche

Donna per ginecologia

Le irrigazioni e gli aerosol vaginali sono cure per lo più abbinate al bagno salsobromoiodico, trattamento fondamentale anche per tutte le patologie femminili. La crenoterapia locale e quella generale (bagni termali) è spesso accompagnata anche da applicazioni di fango addomino-pelvico per accentuare l’azione terapeutica delle acque termali.
In ginecologia, le fangature vengono eseguite in modo tale da formare una larga cintura lombo-sacro-addominale (fango a mutandina).

Irrigazioni Vaginali
Sono indicate nelle forme infiammatorie croniche e subacute dell’apparato genitale femminile, ma sono anche di grande utilità nella fibromiomatosi uterina, negli squilibri ormonali, nella micropolicistosi ovarica, nella oligo-amennorrea, nella dismenorrea, nell’infertilità e nel climaterio. Sono effettuate con Acqua Madre (AM) o con acqua salsobromoiodica deferrizzata (ASD) nelle forme di infiammazioni recidivanti e nelle atrofie più marcate. Tale cura è praticata da ostetriche che irrigano 2 litri di acqua a temperatura di 38°C con densità che aumenta progressivamente da 2° a 4° Bé. Vengono usate cannule monouso a perdere.

Aerosol Vaginali
È una terapia molto valida per la risoluzione delle discinesie tubariche, del varicocele pelvico e dell’endometriosi. Può risultare utile nella prevenzione delle aderenze sia post-infiammatorie che post-chirurgiche, per restituire tono al pavimento pelvico in menopausa e prevenire il prolasso genitale (cisto-rettocele, prolasso uterino). Si utilizza Acqua Madre o acqua salsobromoiodica deferrizzata con densità progressiva di 2-4° Bé.

 

Modalità di prescrizione
- Una irrigazione vaginale al giorno con 2 litri di AM o ASD a concentrazioni progressive 2-4° Bé - alla temperatura di 38° C). Ciclo consigliato per 12-15 giorni.
- Un aerosol vaginale al giorno secondo prescrizione medica.   

Glossario

  • Acqua Madre

    L’Acqua Madre(AM) è un nostro prodotto esclusivo e si ottiene per concentrazione dell’acqua salsobromoiodica, effettuato per ridurre la presenza del cloruro di sodio nell’acqua termale per un suo più appropriato utilizzo nelle cure inalatorie, nelle irrigazioni e aerosol vaginali. Le Terme di Salsomaggiore sono le uniche in Italia ad utilizzarla e a personalizzare diversi trattamenti termali con 3 tipologie di acque: ’Acqua Madre, l’Acqua Madre decalcificata e l’Acqua Madre deferrizzata.

  • Acqua Salsobromoiodica

    A Salsomaggiore le acque termali salsobromoiodiche, uniche in natura per la loro ricchezza di sali minerali (150gr/litro), quali il cloruro di sodio, lo iodio e il bromo. Cinque volte più salate del Mar Mediterraneo, agiscono come un “farmaco” naturale per la loro proprietà antinfiammatorie, analgesiche e riparatrici sul nostro organismo.

  • Endometriosi

    L’endometriosi è una patologia che colpisce circa il 10% delle donne in età fertile; la causa di questa patologia è sconosciuta ma sicuramente rientra tra le patologie infiammatorie croniche.

Condividi articolo:

© Terme di Salsomaggiore e di Tabiano Srl
REA PC 183700 - C. F. / P. IVA 01690800337
Capitale sociale € 1.000.000,00