Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Ti trovi qui: Home

Indicazioni dei bagni termali salsobromoiodici

Medico Specialista Idrologo

Bagno termale x risposte

Il bagno termale è indicato nelle forme artrosiche, anche con osteoporosi, è consigliato nei bambini “linfatici”, nella sterilità femminile e negli squilibri neurovegetativi. Associato all’idromassaggio migliora la circolazione sanguigna, con l’ozono favorisce una migliore ossigenazione dei tessuti e del metabolismo cellulare. Unito al fango accentua i benefici analgesici e antinfiammatori dell’acqua salsobromoiodica e ne rafforza l’aspetto riabilitativo, ripristinando e migliorando la funzione motoria.

A Salsomaggiore viene effettuato in tre differenti modalità:
Bagno Termale: si effettua in vasche di porcellana (o vetroresina) atte a mantenere il calore, con una capienza di circa 250 litri. L’acqua termale viene usata a concentrazioni progressive partendo da 3-4° Baumé fino a 10°, aumentando, in genere, ogni 2 giorni di 1 grado Baumé, alla temperatura di circa 37 gradi centigradi  (35-36° valori minimi; 37,5° massimi). La durata del bagno varia dai 15’ ai 20’.

Bagno Termale con Idromassaggio: si tratta di un bagno in cui è stato installato un apparecchio che produce un flusso continuo, di acqua salsoiodica a pressione e a direzione regolabili. E’ molto utile nei casi di disturbi del circolo periferico, nei postumi di fratture e soprattutto nei flebopatici.

Bagno Termale con Ozono: è un bagno salsobromoiodico, preparato con la tecnica abituale, collegato con un apparecchio che eroga ozono. Migliora l’ossigenazione tessutale ed il metabolismo cellulare; è quindi particolarmente indicato nelle vasculopatie periferiche, dismetabolismi e flebopatie croniche.

Glossario

  • Osteoporosi

    Studi recenti, condotti dalle Terme di Salsomaggiore con l’Università di Parma, hanno dimostrato che l’acqua salsobromoiodica è efficace per rallentare l’osteoporosi (la perdita di calcio dalle ossa). L’acqua agisce sugli ormoni regolatori del metabolismo del calcio, evitando il peggioramento del quadro articolare (artrosi). L’osteoporosi colpisce soprattutto le donne in età post-menopausale, provocando indebolimento e dolori alle ossa. Le cure consigliate sono i bagni termali salsobromoiodici.

  • Acqua Salsobromoiodica

    A Salsomaggiore le acque termali salsobromoiodiche, uniche in natura per la loro ricchezza di sali minerali (150gr/litro), quali il cloruro di sodio, lo iodio e il bromo. Cinque volte più salate del Mar Mediterraneo, agiscono come un “farmaco” naturale per la loro proprietà antinfiammatorie, analgesiche e riparatrici sul nostro organismo.

Condividi articolo:

© Terme di Salsomaggiore e di Tabiano Srl
REA PC 183700 - C. F. / P. IVA 01690800337
Capitale sociale € 1.000.000,00